Muoviamoci Insieme: prove pratiche di Piedibus con le scuole primarie


Il Piedibus, un autobus di bambini guidato da due genitori, è ripartito in dicembre in fase sperimentale con le scuole primarie di Olmo, Curina, Mointe Bianco e Chimera e proseguirà con le scuole Aldo Moro, Severi e Pescaiola! Un modo allegro e sano per cominciare la giornata, una passeggiata in compagnia. Ma anche un impegno concreto per ridurre il traffico e l’inquinamento da gas di scarico intorno alle scuole e per ridurre i pericoli spesso causati dagli stessi genitori accompagnatori, parcheggiati in doppia o terza fila…

Il progetto “Muoviamoci Insieme” è realizzato grazie al Bando del Ministero dell’Istruzione sulla transizione ecologica delle scuole e vede come capofila l’IC “F. Severi”, insieme a IC “Margaritone”, “Piero della Francesca” e “G. Vasari” e il supporto organizzativo di Legambiente, FIAB e ISDE-Medici per l’ambiente. Il progetto si inserisce nelle azioni sulla mobilità sostenibile del Comune di Arezzo.

Di giorno in giorno aumentano i bambini che partecipano, con tanti commenti positivi che sottolineano i vantaggi: i genitori che lasciano i figli ai punti di ritrovo evitano di avvicinarsi alla scuola in orario di punta e risparmiano tempo; i genitori accompagnatori, bravissimi ed entusiasti, si alternano riducendo l’impegno di ciascuno; i bambini si sentono orgogliosi di contribuire con un piccolo gesto alla riduzione delle problematiche di inquinamento e traffico intorno alla scuola, come esempio per gli altri compagni. Ma soprattutto ci sembra importante, dopo gli anni di isolamento, la reazione gioiosa dello stare insieme all’aperto, che aiuta anche a ritrovare buonumore e relazioni. Per i piccoli, ma anche per i grandi.

Nella prima settimana di sperimentazione sono state circa 50 le famiglie aderenti e di conseguenza sono altrettante le auto tolte dalla strada davanti a scuola. Tutte le scuole proseguono anche dopo la sperimentazione, grazie alla buona volontà di alcuni genitori che si sono presi il compito di accompagnare a turni i gruppi.

L’obiettivo è rendere permanente questa bellissima esperienza!