I BUONI FRUTTI: giovani & solidarietà


Con il progetto “I buoni frutti” – fra i vincitori del Bando del CESVOT “Siete presente” 2024 – i giovani di Legambiente, Associazione Il Velocipede, ACB Social Inclusion, ISDE e FIAB propongono alcune iniziative basate sulla solidarietà e sul Service Learning, che unisce il volontariato per la comunità e l’apprendimento di competenze professionali, metodologiche, sociali ed educative, per arricchire i giovani di conoscenze e competenze basate sui valori della cittadinanza attiva.

Nascono così iniziative che partono dal concetto di economia circolare e civile nell’agricivismo, nella piccola manutenzione, nell’organizzazione di eventi culturali sostenibili, nella promozione del territorio. Un’esperienza collettiva di gentilezza e di dono per rendere più bella la nostra città.

Il punto di partenza è l’orto sociale del Pantano, nato nel 2014 da un progetto Cesvot, che continua a impegnare Legambiente con altri ETS, Comune, giovani e famiglie. E’ un’esperienza molto bella, di accoglienza e incontro, grazie alla quale un gruppo di volontari si prende cura di uno spazio pubblico trasformato in orto e promuove iniziative educative e informative sull’agricoltura pulita. In questo spazio accogliente sono in programma alcuni eventi, momenti informativi e laboratori. Tutte queste azioni confluiscono in un’idea complessiva di ricostruzione della cosiddetta comunità educante, di una presa in cura di spazi, problemi e persone che rendono l’esperienza importante anche da un punto di vista emotivo e affettivo.

Dopo una prima iniziativa coordinata da FIAB il 12 maggio, con ledizione di Bimbimbici e la partecipazione al Mercatino del CALCIT con la donazione di alcune biciclette risistemate, domenica 9 giugno dalle 17 alle 20 è stato organizzato l’Orto Sonico. Presso gli orti di via Bucciarelli Ducci (Zona Pantano, vicino alParco E. Berlinguer) è stato organizzato un momento informativo a cura della dott.ssa Fiammetta Piras di ISDE/Medici per l’Ambiente sul rapporto salute e biodiversità, seguito da musica dal vivo con due cantautori aretini, Zalex e Matteo Croce, e un open mic, uno spazio aperto a chi ha voglia di esibirsi. Spazio anche ai giochi per bambini e uno spazio per lo scambio libri a cura del Velocipede, per rimettere in circolo libri usati.

Un laboratorio molto particolare è la Ciclofficina solidale curata da FIAB: alcune vecchie biciclette sono state rimesse in ordine e successivamente donate a famiglie che ne hanno bisogno ma non se le possono permettere: un bel gesto, realizzato in collaborazione con la Polizia Municipale e i Servizi Sociali.

Fra i prossimi appuntamenti, il 29 giugno, allinterno della Festa Viva il Pionta!, uno spazio dedicato ai bambini, La Cittadella dei bambini e delle bambine, con giochi del mondo e del passato, giochi in natura, merenda sana e musica, insieme a Comune di Arezzo, Università di Siena, USL e con CNGEI e Sezione Soci Arezzo di UniCoop Firenze.

Da settembre altre iniziative solidali per la città: iniziative di pulizia con Puliamo il Mondo il 21 settembre, una campagna informativa per i riders sul corretto comportamento in bicicletta e un nuovo Orto Sonico il 5 ottobre. Tutte le iniziative sono condite dalla emozione delle poesie dei giovani del Velocipede, un dono di bellezza per il cuore e per lanima!

Partner del progetto sono Electra APS onlus, OASI odv e CALCIT.

L’iniziativa è realizzata grazie al bando “Siete Presente. Con i giovani per ripartire – 2024”, a valere sul progetto “Giovanisì.it”, promosso dal Cesvot e finanziato da Regione Toscana – Giovanisì, in accordo con la Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, con il contributo della Fondazione CR Firenze.